COD HC!
Benvenuti nel Gnola forum
<img src="http://i88.servimg.com/u/f88/13/48/31/53/4trr10.png">

COD HC!

IndicePortaleFAQCercaLista UtentiGruppiRegistratiAccedi

Condividere | 
 

 Stonehenge

Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Andare in basso 
AutoreMessaggio
djgnola
Admin
Admin
avatar




Maschile
Numero di messaggi : 161
Età : 23
Località : gnola
Umore : così e così
rispetto delle regole :
100 / 100100 / 100

mi sento :
frase personale : Gnola hotel
Data d'iscrizione : 22.01.09
Punti : 33122
Crediti Crediti : 60000

MessaggioTitolo: Stonehenge   Dom Feb 15, 2009 8:47 pm

Stonehenge







Non si sa ancora dopo millenni chi le innalzò e per quale motivo...








Stonehenge pietra sospesa, da stone, pietra, ed henge, che deriva da hang, sospendere: in riferimento agli architravi) è un sito neolitico che si trova vicino ad Amesbury nello Wiltshire, Inghilterra, circa 13chilometri a nord-ovest di Salisbury sulla piana omonima. È composto da un insieme circolare di grosse pietre erette, conosciute come megaliti. C'è dibattito circa l'età della costruzione, ma la maggior parte degli archeologi ritiene sia stato costruito tra il 2500 a.C. e il 2000 a.C.. L'edificazione del terrapieno circolare e del fossato sono state datate al 3100 a.C..

Molte pietre caddero e furono messe nella loro posizione attuale dagli ingegnerivittoriani. Secondo studi recenti i lavori di ristrutturazione si protrassero fino agli anni '970, introducendo modifiche sostanziali nella disposizione originaria: Certo, ammettono gli archeologi dell'English Heritage, senza tutti questi lavori Stonehenge avrebbe un aspetto molto diverso. Pochissime pietre sono ancora esattamente nel posto dove furono erette millenni fa. Lo storico ricercatore Brian Edwards è arrivato ad affermare che - dopo i lavori compiuti dall'archeologo Alexander Keiller (1889–1955) - "ciò che vediamo ha meno di 50 anni di età"
Il sito è stato aggiunto alla lista dei patrimoni dell'umanità dell'UNESCO nel 1986. Le pietre di Stonehenge sono allineate con un significato particolare ai punti di solstizio ed equinozio. Di conseguenza alcuni sostengono che Stonehenge rappresenti un "antico osservatorio astronomico", anche se l'importanza del suo uso per tale scopo è dibattuta.



L'elemento più esterno della struttura megalitica è il viale cerimoniale (Avenue), che scende per 530 metri da una lieve collinetta fino alla parte bassa di Stonehenge. Il viale consiste in due terrapieni paralleli distanti 12 metri uno dall'altro affiancati internamente da fossati e comincia all'ingresso del terrapieno circolare che racchiude il monumento megalitico. Qui, adiacente alla A344, si trova anche la Heel Stone, una grande pietra eretta in sarsen non lavorato




All'esterno del
Sarsen Circle si rilevano due serie di buche "Z" e "Y", le prime a una
distanza dal cerchio che varia fra metri 1,50 e metri 5. Le altre a circa 12
metri. La loro funzione rimane misteriosa. Non sembra esservi dubbio che
furono scavate dopo l'erezione dei monoliti. In essi sono stati ritrovati
resti di pietre e di vasellame. Infine, completamente all'esterno, contigua
al fossato circolare, esiste una terza serie di buche, note sotto il termine
di "Aubrey Holes", dal cognome dell'antiquario che le scoprì nel 1666.








E' interessante notare che il più vicino luogo di approvvigionamento di pietre di queste dimensioni è la cava di sarsen di Marlborough Downs, circa 30 km a nord-est.La sua più grande pietra si erge per 6,7 metri fuori dal terreno e altri 2,4 sottoterra.



Nella sua forma completa, la formazione di pietre più esterna consisteva in un circolo di 30 blocchi in sarsen (dei quali 17 sono ancora al loro posto), ognuno del peso di circa 25 tonnellate.




Dalla Heel Stone, spostandosi all'interno del sito, come già accennato si incontra un terrapieno circolare, che consiste in un fossato e in una sponda più interna, la quale, secondo i calcoli del professor Atkinson, doveva essere alta 1,8 metri. Dovevano esserci almeno due ingressi, quello tuttora visibile rivolto a nord-est e uno a sud. Poco dopo l'ingresso c'è una pietra non lavorata, ora coricata, in sarsen: è chiazzata di rosso per la pioggia che ha sciolto il ferro presente nella roccia e per questo è conosciuta come Slaughter Stone (Pietra del Massacro)




Certamente Stonehenge contiene molti riferimenti al moto del Sole e della Luna; il numero di pietre e di buche nei vari anelli sembra essere legato a qualche ciclo astronomico, come quello delle fasi lunari. Inoltre le direzioni degli allineamenti fra le varie pietre coincidono pressapoco con alcuni punti della volta celeste, che corrispondono ad eventi periodici come il sorgere e il tramontare del Sole ai solstizi.





Per esempio, il giorno del solstizio d'estate, il Sole sorge in un punto più a settentrione rispetto a tutti gli altri giorni dell'anno. Quel giorno, stando nel centro del cerchio di pietre, si può vedere sorgere il Sole circa al di sopra della "Heel Stone"






William Stukeley, uno studioso del 1700, avanzò l'ipotesi che Stonehenge sia stato costruito dai Druidi come tempio per il culto del serpente (tempio detto "Dracontia"). Il simbolismo del serpente si ritrova spesso correlato alle eclissi, anche in altre culture antiche come quella cinese: durante l'eclisse un gigantesco serpente ("draco" in latino) inghiottirebbe il Sole o la Luna. Non a caso, forse, l'intervallo di tempo necessario affinché la Luna ritorni allo stesso nodo si chiama "mese draconitico": i nodi dell'orbita lunare, punti invisibili della sfera celeste, vengono identificati come il "serpente", che simboleggia in questo caso le forze ignote e misteriose del cosmo.







E' impossibile, oggi, collegare Stonehenge a questa o quella civiltà
conosciuta, della Gran Bretagna o del continente. Naturalmente si è parlato
dei Druidi, ma è noto che ad essi non appartiene alcun monumento dell'epoca
del Bronzo o dei periodi anteriori. Dal XVIII secolo in poi si sono
collegati i Druidi con Stonehenge senza supporto alcuno, e ciò ha condotto
soltanto ad un vicolo cieco. I Druidi arrivarono nella Gran Bretagna non
prima del V secolo a.C. ma Stonehenge è, con ogni evidenza, appartenente ad
un periodo storico molto più antico.





In generale si ammette che il monumento possa appartenere alla fine del
periodo Neolitico britannico o all'inizio dell'Età del Bronzo. Questo perché
si sa che alcune popolazioni neolitiche avevano l'abitudine di innalzare
monumenti megalitici e anche perché diversi oggetti ritrovati a Stonehenge
appartengono a tale epoca. Si noterà tuttavia che nessun monumento
dell'epoca neolitica si apparenta, sia pur da lontano, a Stonehenge. Se
dunque accettiamo l'ipotesi neolitica la realizzazione del monumento sarebbe
avvenuta intorno al 1800 a.C. ma abbiamo gia detto che la sua datazione certa è risalente dal 3100 al 2000A.C......




Quale fu il popolo che spostava come per gioco tali massi di pietra? Quali
riti esso celebrava con lunghe processioni che percorrendo il viale a passi
lenti si dirigevano verso il santuario?



Tornare in alto Andare in basso
Vedi il profilo dell'utente http://hciforum.tribunalibera.com
 
Stonehenge
Vedere l'argomento precedente Vedere l'argomento seguente Tornare in alto 
Pagina 1 di 1

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
COD HC! :: Di tutto di più :: Scienza & misteri-
Andare verso: